Come vendere con un sito e-commerce efficace

Internet offre numerose opportunità di guadagno e di business. Vendere online è sicuramente una di quelle più gettonate e spesso impiegate dai nuovi imprenditori. Tuttavia per intraprendere questa tipologia di mercato è opportuno seguire alcune strategie per ottenere grandi risultati. Costruire uno store non basta perché è fondamentale adottare tattiche per aumentare il pubblico e seguire qualche trucco per incrementare le vendite di un prodotto o di un servizio.

Scegliere di vendere online

Con un negozio o un locale, posizionato in un determinato punto, la fetta di mercato è quella della zona, del quartiere o al massimo della città in cui ci si trova. Internet permette di raggiungere un pubblico decisamente più vasto, oltre a consentire di ampliare il target aprendo alla propria azienda anche l’opportunità di scavalcare i confini nazionali e vendere nel resto del mondo.

Come fare per vendere online con successo

Una delle imprese più complicate quando si sceglie di vendere online riguarda la scelta dell’oggetto che si vuole offrire al pubblico. Con oggetto, ovviamente non si intende necessariamente qualcosa di tangibile perché online si possono vendere anche esperienze o servizi. Per il mercato del web inserire quello che viene offerto nel locale o nel negozio potrebbe non essere l’idea giusta perché mettere “troppo” potrebbe creare pagine dispersive, in cui il visitatore non riesce a trovare esattamente il prodotto o il servizio che sta cercando e scegliendo quindi un altro canale o shop online. Per capire cosa inserire nel sito e-commerce bisogna pensare innanzitutto al target che si vuole raggiungere senza pensare che vendere un prodotto molto richiesto sia una strategia vincente perché un servizio o un oggetto molto richiesto sicuramente viene già proposto in tantissimi altri negozi e quindi si avrebbe un’elevata concorrenza. L’ideale sarebbe combinare un mercato per tutti a quello di nicchia, così da avere la possibilità di attrarre un maggior numero di persone.

Elaborare una strategia per il proprio e-commerce

Stabilire la strategia di mercato è una delle cose più complicate quando si decide di vendere online. Per farlo occorrerà chiedersi quali obiettivi si vuole raggiungere e porsi obiettivi economici precisi. Oltre a questo va calcolato il margine di guadagno e deve essere evitata la “svendita” del prodotto o del servizio pensando che comunque su Internet tutto ha un costo inferiore rispetto al “mondo reale”. Tenere conto della concorrenza è fondamentale per elaborare la strategia, analizzando le pagine dei competitor e cercando su cosa puntare per far sì che la propria pagina web frutti più di quelle degli altri. Un altro fattore importante da analizzare è come la gente spende online e cosa acquista più di frequente, effettuando delle ricerche di mercato soprattutto rispetto al proprio settore di competenza.

Vendere online ha dei costi da non sottovalutare

Vendere online non è affatto un’attività a costo zero e quindi prima di aprire un e-commerce bisogna tenere conto dei costi da sostenere. Se si sta vendendo un prodotto tangibile il primo costo importante sarà quello destinato alle spedizioni. Scegliere a chi appoggiarsi cambia sia la qualità del servizio che il prezzo a cui vendere un determinato prodotto, oltre ad influire sulla possibilità o meno di vendere all’estero. Oltre alla componente logistica deve essere tenuto conto anche del servizio clienti con qualcuno che gestisca tutta questa sezione rispondendo tempestivamente alle domande e alle richieste del pubblico.

Rilanciare il proprio sito di e-commerce

Chi è già in possesso di un e-commerce ma nonostante questo stenta a veder crescere il proprio business non deve darsi per vinto ma cominciare ad analizzare le cause che potrebbero portare a questo insuccesso. Tra le più comuni potrebbero esserci cose semplici come la mancanza di descrizioni o fotografie dei prodotti oppure un sito troppo “ricco” e dall’aspetto disordinato che rischia di essere dispersivo e confondere gli utenti. Un altro errore commesso spesso da chi possiede e-commerce è quello di non inserire uno spazio in cui lasciare recensioni. Gli utenti, infatti, prima di acquistare si basano tantissimo sulle opinioni di altre persone che hanno comprato prima di loro. Il sito, inoltre, è come una “piantina” quindi deve essere “cresciuto” ed aggiornato con costanza, inserendo novità o promozioni che invoglino all’acquisto.