29/06/2022
Quali sono le differenze tra Aloe Vera e Aloe Arborescens

Quali sono le differenze tra Aloe Vera e Aloe Arborescens?

Spesso quando si parla di Aloe ci si riferisce in maniera piuttosto generica alla pianta, in realtà però è bene sapere che esistono oltre trecento specie in tutto il mondo ed è quindi opportuno saperle differenziare e riconoscere, soprattutto per quanto riguarda quelle più famose.

Le due varietà più famose e utilizzate sono indubbiamente l’Aloe Vera e l’Aloe Arborescens che viene coltivata anche in Sicilia. Entrambe ovviamente facenti parte della famiglia delle Aloacee, ma si differenziano non poco tra di loro sia dal punto di vista estetico che pratico. Inoltre a questo indirizzo web si possono avere maggiori informazioni https://draloes.com/chi-sono-dr-aloes/.

La pianta di Aloe

Prima di addentrarci nelle differenze, facciamo un passo indietro per comprendere al meglio la storia di questa pianta. Il termine Aloe deriva dalla lingua araba e significa amaro ed infatti è questo il suo sapore.

Gli Egizi erano soliti definire l’Aloe come la pianta dell’immortalità e veniva addirittura utilizzata nelle fasi di imbalsamazione. La cosa incredibile è che già nel 1500 a.c. fu scritto il Papiro di Ebers nel quale erano indicati i vari usi medicinali per la cura dei disturbi sia interni che esterni. Questo fa capire quanto era apprezzata la pianta di Aloe fin dall’antichità, per questo parliamo di una vera e propria istituzione.

Aloe Arborescens e Aloe Vera, quali sono le differenze?

Le differenze tra Aloe Arborescens e Aloe Vera sono visibili ad occhio nudo, in quanto a livello estetico queste due varietà sono diverse. Infatti tronco, foglie e fiori sono completamente differenti e quindi è facile distinguerle tra di loro. Vediamo nel dettaglio:

Tronco

La prima differenza sostanziale riguarda il tronco, infatti la pianta di Aloe Vera tende ad assumere una forma cespugliosa con l’assenza di un tronco centrale. Anche la crescita è piuttosto contenuta, infatti solitamente questa varietà non supera il metro di altezza, anche se è adulta.

La pianta di Aloe Arborescens invece ha un grande tronco centrale e diverse ramificazioni, il suo sviluppo è poco omogeneo e se lasciata crescere può diventare alta anche quattro metri, questo accade soprattutto nelle zone in cui il clima è tropicale.

Foglie

L’Aloe Vera ha delle foglie di colore verde chiaro, di grandi dimensioni e ricche di gel. Nelle piante adulte una singola foglia può arrivare a pesare addirittura due chilogrammi.

Le foglie dell’Aloe Arborescens invece hanno un colore verde scuro, sono molto più corte e leggere. Inoltre ai lati delle foglie si trova a una sorta di dentellatura.

Fiori

Un’altra differenza importante tra queste due varietà riguarda la fioritura. L’Aloe Vera fiorisce intorno al mese di marzo con fiori di colore giallo.

Mentre l’Aloe Arborescens fiorisce a dicembre con una fioritura simile a quella dell’Aloe Vera ma con un colore rosso o arancio.

Aloe Vera o Aloe Arborescens, qual è la migliore?

Spesso si è portati a pensare immediatamente che l’Aloe Vera sia in assoluto la varietà migliore, dato che viene utilizzata molto spesso ed è più conosciuta rispetto all’Aloe Arborescens.

La realtà però è ben diversa, infatti l’Aloe Arborescens contiene il triplo dei principi attivi rispetto all’Aloe Vera, una differenza non da poco quindi. Inoltre è riconosciuto il fatto che a livello terapeutico la varietà Arborescens è certamente migliore rispetto all’Aloe Vera.

In generale comunque le piante di Aloe hanno delle grandi proprietà benefiche, il gel contiene ingredienti come calcio, potassio, magnesio, sodio, vitamina A, B e C. Ma, come detto, il gel presente sulle foglie di Aloe vera è meno concentrato rispetto a quello dell’Aloe Arborescens.

Dunque, per concludere possiamo affermare che l’Aloe Arborescens è quella più performante in assoluto, inoltre viene tollerata meglio dall’organismo.