Chi siamo

Le nuove esigenze del giornalismo hanno creato due categorie di notizie: quelle che interessano il lettore e quelle che non gli devono interessare. Quei pochi individui che spendono la propria curiosità per aggiornarsi su ciò che li circonda, sono costretti a subire un’informazione precotta e confezionata per la massa. A volte impaurisce, a volte distende, a volte sdegna. Noi lavoriamo per un’informazione al di là dell’emotività, con un ampiezza totale che vede nella massa una totalità matura e non bovina. Per ogni informazione vogliamo cercare la controinformazione, per ogni proposta una controproposta.

Il nostro obiettivo è colmare quel vuoto informativo di “quel che non ti deve interessare”. Vogliamo essere il megafono di chi non ha voce, dare spazio alle eccellenze con spirito critico, dare luce alle proposte e non alle proteste.

Il direttore
R. C.

STATUTO ALLEGATO ALL’ATTO COSTITUTIVO

COSTITUZIONE – SEDE – DURATA

ART.1
È costituita ai sensi dell’articolo 36 e seguenti del C.C. una libera associazione culturale denominata
“Edizioni libere”.

ART.2
L’associazione ha sede legale e sede operativa a Morlupo (Roma), in Via Campagnanese, 3 – Località Colle della statua.
Per raggiungere i suoi fini e rispondere adeguatamente alle caratteristiche delle diverse iniziative,
l’Associazione potrà esercitare la propria attività anche in luoghi diversi da quello abituale.

ART.3
L’Associazione ha durata illimitata.

SCOPO – OGGETTO

ART.4
L’Associazione “Edizioni libere” non ha scopi di lucro e si dichiara indipendente da qualsiasi
partito politico, credo religioso o qualsiasi forma di discriminazione
; promuove la diffusione della cultura in
tutte le sue diverse manifestazioni attraverso, principalmente, attività di studio, incontri culturali e attività
editoriali cartacee e digitali.

SOCI

ART.5
Possono associarsi tutte le persone che sono interessate al raggiungimento dello scopo sociale e in
possesso dei requisiti attualmente richiesti e previsti dal regolamento.

ART.6
Per diventare socio ordinario o sostenitore è necessario ed indispensabile:
a) inoltrare la domanda su apposito modulo
b) accettare integralmente le norme statutarie ed eventuali regolamenti dell’Associazione.
c) versare la quota associativa annuale.
La domanda di ammissione presentata da coloro che non abbiano raggiunto la maggiore età, dovrà essere
firmata da un genitore o da chi ne fa le veci.
La domanda di ammissione si intende accettata se non interviene comunicazione contraria da parte del
Consiglio Direttivo entro 30 giorni dalla presentazione della stessa.

ART. 7
I soci si dividono in:
a) FONDATORI: coloro che intervengono all’atto costitutivo, sono tenuti al sostegno dell’Associazione
tramite il versamento della quota annuale e un versamento una tantum di 50 euro.
b) ONORARI: coloro che sono nominati tali dal Consiglio Direttivo per particolari benemerenze, non sono
tenuti a versare alcuna quota
c) SOSTENITORI: coloro che pur non intervenendo all’atto costitutivo della casa editrice la sostengono
stessa nella stessa misura dei soci fondatori
d) ORDINARI: coloro che sono ammessi dal Consiglio Direttivo ai sensi del precedente articolo 6.
e) BACCANALI: coloro che sostengono l’associazione in occasione di riunioni, ritrovi, convivi tra i soci
attraverso la fornitura di bevande alcooliche e generi alimentari

DIRITTI E DOVERI DEI SOCI

ART. 8
Diritti e doveri dei soci sono:
a) contribuire alla realizzazione degli scopi sociali
b) versare la quota associativa annuale
c) partecipare alle assemblee con pieno diritto di voto

PATRIMONIO E GESTIONE SOCIALE

ART. 9
Il patrimonio dell’associazione è costituito dalle quote sociali, donazioni-lasciti, contributi pubblici e
privati. Il socio che cessi di far parte dell’associazione perde ogni diritto al patrimonio sociale.
I soci non possono chiedere la divisione del patrimonio sociale.

ART. 10
L’esercizio sociale inizia il 1 gennaio e termia il 31 dicembre di ogni anno. Entro il 30 marzo il
Consiglio Direttivo predispone il bilancio consuntivo e quello preventivo, determinando anche l’ammontare
delle quote sociali per ogni categoria di soci.

ORGANI SOCIALI

ART. 11
Gli organi sociali sono:
a) l’Assemblea dei soci
b) il Consiglio Direttivo

ART. 12
L’assemblea è costituita da tutti i soci; è presieduta dal presidente del Consiglio Direttivo che
nomina un segretario incaricato di redigere un verbale dalla riunione.
A l’assemblea spetta di deliberare su:
a) approvazione del bilancio consuntivo e preventivo
b) modifica dello Statuto
c) scioglimento dell’associazione

ART. 13
il diritto al voto nelle assemblee spetta a tutti i soci maggiorenni; ogni socio ha diritto ad un voto

ART. 14
l’Assemblea dei soci deve essere convocata almeno una volta all’anno (entro il 30 aprile per
l’approvazione dei bilanci), tramite invito scritto recapitato via posta ordinaria o elettronica ad ogni socio.

ART. 15
Il Consiglio Direttivo è costituito dai Soci fondatori e dai soci sostenitori. Alla sua prima convocazione
il consiglio elegge un presidente ed un vicepresidente.
Il Consiglio Direttivo ha il compito di provvedere alla gestione dell’associazione per la realizzazione dei suoi
scopi istituzionali. In particolare:
a) delibera in ordine alle domande d’ammissione all’associazione
b) delibera la convocazione delle Assemblee
c) redige il bilancio consuntivo e preventivo
d) determina l’ammontare delle quote sociali per ogni categoria di socio
e) organizza l’attività dell’associazione esercitando tutti gli atti di ordinaria e straordinaria
amministrazione.

ART. 16
Il presidente del Consiglio Direttivo è anche il presidente dell’associazione di cui ha la
rappresentanza legale. In caso di sua assenza o impedimento il presidente è sostituito in tutte le sue
funzioni dal vicepresidente.

SCIOGLIMENTO

ART. 17
In caso di scioglimento dell’associazione per qualunque causa, l’eventuale patrimonio sarà devoluto
a fini di pubblica utilità, sentito l’organismo di controllo di cui all’articolo 3, comma 190, della legge n. 662 del
23 dicembre 1996, salva diversa destinazione imposta dalla legge.